Accogliere con fede e per Amore

Domenica 26 settembre 2021, la Fraternità OFS di Nocera Inferiore, si è riunita in ritiro presso il Convento di Sant’Andrea, per discutere del programma del nuovo anno che andremo a vivere.
Il tema del ritiro è stato “Accoglienza e Obbedienza, da San Giuseppe a San Francesco“.
Grazie al relatore Ferdinando, ministro della fraternità del convento di Sant’Antonio, abbiamo scoperto molte analogie che legano i due Santi, ed è stato molto esaustivo nella spiegazione.
Se penso a San Giuseppe, penso immediatamente a mio padre, perché vedo in lui tutte le caratteristiche che il relatore ha elencato facendo riferimento al Santo. Accogliere un figlio, come ha fatto San Giuseppe, è l’atto d’amore più grande che si possa fare, e deve essere di esempio per noi, così come San Francesco, ha accolto tra le braccia il lebbroso.
Non è facile, nella vita di tutti i giorni, accogliere un nuovo fratello, accettarlo per quello che è, anche i due Santi inizialmente, hanno avuto dei dubbi, ma si sono lasciati guidare dallo Spirito Santo, hanno aperto il loro cuore al Signore, si sono affidati a Lui, e hanno “obbedito” con Fede e con Amore.
Affidiamoci anche noi al Signore, se pensiamo, per qualche motivo, che Lui ci stia abbandonando, è solo perché si fida di noi e ci sta dando, in quel momento, la possibilità di rinnovarci, di progettare, di trovare cose nuove.
In un mio momento di tristezza e di cambiamento, mio padre, all’inizio è stato nell’ombra, per osservarmi, per capire cosa ci fosse nel mio cuore, poi ha avuto la tenerezza di accogliermi tra le sue braccia, come solo un padre può fare. Mi sentivo sola, indifesa, ma ho capito che il Signore non mi stava abbandonando, perché Lui era lì, con la presenza e l’amore di mio padre, e mi stava dando la possibilità di rinnovare il mio amore per lui.
Durante questa giornata di ritiro, abbiamo vissuto momenti di riflessione e di gioia, era da un po’ che non trascorrevamo del tempo insieme, e siamo stati davvero felici di poter essere nuovamente un po’ più vicini.
Ringrazio il nostro assistente Padre Michele, per esserci stato accanto in questa giornata. Ringrazio il Consiglio, e tutta la fraternità, per avermi dato la gioia della loro presenza.

Pace e Bene
Annarita Barcellona

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *