IN-CON-TRA-RSI… in famiglia… “Eccomiiiiii…. “

Eccociiiiiiii…. Domenica 9 febbraio 2020, come di consueto, da quattro anni a questa parte, in prossimità della festa della candelora, la fraternità regionale della Campania si è riunita, questa volta al Palaveliero di San Giorgio a Cremano, per festeggiare l’”Eccomi” dei nostri Araldini.
Eravamo più di 1500 persone tra araldini e accompagnatori, suddivisi tra gifrini, francescani secolari, genitori, fratellini piccoli e frati.
Il sole splendeva alto come in un giorno di primavera e riempiva di gioia il cuore di tutti noi.
Durante l’incontro abbiamo condiviso tre grandi momenti:
1) la Liturgia eucaristica con l’emozionante rito dell’Eccomi … “Voi siete il sale della terra… Voi siete la luce del mondo….perchè vedano le vostre buone opere e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli!” (MT 5,13-16).
2) La formazione unitaria, questa volta senza separare i genitori dagli araldini, attraverso il gioco delle olimpiadi, durante il quale, come la corona del santo Rosario Missionario, ci siamo divisi in 5 grandi gruppi caratterizzati dai colori dei continenti: GIALLO/ASIA, VERDE/AFRICA, AZZURRO/OCEANIA, ROSSO/AMERICA E BIANCO/EUROPA.
Con l’aiuto dei coniugi Francesco e Alessandra, accompagnati dai loro quattro figli, abbiamo fatto un percorso per capire com’è possibile testimoniare l’amore di Dio affidandosi completamente alla Divina Provvidenza. Dalla loro valigia hanno tirato fuori indumenti con delle scritte:
– il tempo… e abbiamo scoperto che è un dono prezioso che non va sprecato;
– il prendersi cura l’uno dell’altro… per la felicità di tutti;
– la gratitudine verso Dio… per i Suoi meravigliosi doni;
– l’armonia dei cuori… Perché uniti da un grande Amore.
Abbiamo cantato e urlato, gareggiato e ascoltato proprio come fa una famiglia quando si incontra a pranzo la domenica nella condivisione e nella festa.
3) Dopo la colazione a sacco e un po’ di pausa all’aria aperta, ci siamo re incontrati nel palazzetto, per condividere la terza parte dell’incontro. La fraternità di servizio ha organizzato una rappresentazione della vita di San Francesco. E’ stato messo in evidenza il sogno del Santo, realizzato attraverso l’incontro con Dio nei tre grandi momenti della sua vita: il crocifisso, la parola e il lebbroso.
A mio avviso è stato il momento più emozionante della giornata, quando i bambini si sono alzati per imitare Francesco ed hanno tutti abbracciato il lebbroso: un malato guarito dall’amore. Un incontro che ti cambia la vita e la visione dell’altro nel mondo.
Alla fine possiamo dire che il tema della giornata è stato raggiunto in pieno:
IN… famiglia quando la fraternità accoglie gli araldini
CON… la famiglia d’origine che accompagna gli araldini
TRA… le famiglie nel mondo per testimoniare
RSI… incontrarsi per stare insieme e gioire… con Francesco e ognuno di noi.
Eccomi… è stata quindi la risposta certa, scattante e inebriante di tutti i presenti alla chiamata di Dio ad essere feliciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii… Auguri Araldini e genitori, siate felici e buon cammino nella vita…

Paola Cotugno
Animatrice araldini OFS Soccavo

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.